Sedata la rivolta dei fidanzati. Resta il caso vescovi

Sedata la rivolta dei fidanzati. Resta il caso vescovi